Saranda

Saranda la Rimini Albanese

Saranda è sicuramente una delle città più conosciute in Albania dagli Italiani e non solo, quella che ha visto per prima un grande afflusso turistico.

Saranda in albanese Sarandë, si trova nella parte sud della Albania nella prefettura di Valona, quasi ai confini con la Grecia, difronte all’isola di Corfù.

Dal 1940 al 1944 era conosciuta come Porto Edda in onore di Edda Ciano Mussolini. Il nome attuale, in Italiano Santa Quaranta, deriva, invece, dal greco e vuole dire Quaranta Santi. Questa etimologia fa riferimento ai quaranta martiri di Sebaste, ai quali è dedicato un monastero bizantino vicino la città.

Scelta come meta turistica per le sue spiagge e per gli stabilimenti balneari attrezzatisimi, Saranda non è solo mare e sole. Molti sono i siti di interesse storico culturale e le bellezze della natura da visitare nei dintorni. A meno ché non vogliate godervi una vacanza di sol mare e sole e vita notturna, sono tante le cose da vedere a Saranda.

Raggiungere Saranda per poi spostarsi a visitare le città e i luoghi vicini è sicuramente un’ottima scelta.

Ci sono, infatti, diversi tour che si possono organizzare e tante cose che si possono vedere anche in 5 giorni di vacanze in questa città.

Nelle vicinanze della città, a soli pochi Km troverete il tanto famoso occhio Blu, potrete da qui raggiungere velocemente e facilmente l’isola di Corfù o sconfinare nell’entroterra arrivando in Grecia.

Visitare luoghi naturalisti fantastici, come detto è stata una delle prime città albanesi ad attrarre i turisti e per questo ha visto una sua espansione rivolta all’accoglienza fornendo diversi servizi, locali notturni e divertimento, non per niente in molti la chiamano la Rimini Albanese.

Di certo a Saranda non vi annoierete e troverete il modo di trascorrere delle belle vacanze.

Dove dormire Hotel Saranda


Cerca un traghetto per raggiungere l'Albania